Altalene

Su e giù, in alto e in basso. Non puoi chiedere movimento diverso dalla vita, altalena di sentimenti ed emozioni.

A spingerci, lacrime di vento adagiatesi sui corpi inerti del Mediterraneo, di Parigi, della Siria, della Nigeria, della Turchia.

Vittime di una perenne lotta in cui i protagonisti sono l’incapacità di volgere lo sguardo oltre il proprio orizzonte, la banalità nel vomitare apparenti soluzioni, il pensiero reso schiavo dall’uniformità di giudizio.

Quello stesso soffio umido, però, ci sussurra all’orecchio di non arrenderci mai.

Perchè, dopotutto, la paura di conquistare un lavoro stabile, una famiglia, degli amici, una serenità, una dignità, verrà scacciata dalla generosità di chi, nonostante le quotidiane difficoltà, avrà la passione di spingere quell’altalena chiamata vita verso il sole.

Buon anno a tutti, nella speranza che i giorni futuri siano contraddistinti da impegno, gratuità e desiderio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...